10 motivi per fare un Erasmus a Barcellona

Erasmus a Barcellona

Tra le destinazioni per le quali noi di Sagitter Training possiamo offrire supporto, Londra è sicuramente quella più popolare, ma c’è da dire che è fortemente incalzata da Barcellona. Ogni anno, infatti, studenti da tutta l’Europa si recano in Spagna per fare l’esperienza Erasmus a Barcellona, e tutti ne conservano sempre un buon ricordo. Anche dal punto di vista professionale, sembra che le opportunità siano pressoché le stesse rispetto alla capitale inglese.

Alcuni vogliono imparare lo spagnolo, altri sono attratti dalla tradizione gastronomica, altri ancora dalla vita notturna. Offrire un’esperienza positiva agli studenti è importantissimo, e Barcellona non delude le aspettative. Ecco, allora, dieci motivi per cui Barcellona è una meta perfetta per un Erasmus.

1. Le università

La città offre un ampio spettro di atenei tra cui scegliere. I migliori e più prestigiosi sono senza dubbio l’Università di Barcellona e l’Università Autonoma di Barcellona. Stando alla nota classifica QS World University Rankings del 2017, queste due università sono tra le migliori 200 al mondo, ma anche altre università come la Pompeu Fabra, l’Università Politecnica della Catalogna, la ESADE o la IESE e molte altre godono di un’ottima reputazione. Tutte le università sono aperte a studenti internazionali. Infatti, ci sono molti corsi che vengono insegnati in inglese, così da non creare problemi di comunicazione in aula, ma fai comunque attenzione: ci sono anche corsi che vengono insegnati esclusivamente in catalano!

2. La cultura

La Catalogna è unica in Spagna, conosciuta per il suo forte senso di autonomia, che si può respirare in ogni angolo di Barcellona. I catalani sono un popolo allegro per natura, molto caloroso e accogliente, e anche se Barcellona è una città frenetica, è sorprendente come gli autoctoni trovino sempre il tempo di godersi un buon caffè al mattino con tanto di chiacchierata con gli amici. Chiunque abbia visitato Barcellona ha abbracciato la filosofia di questo popolo, la sua lingua, la sua cultura e…

3. Il cibo

Barcellona è un paradiso per gli amanti della buona cucina. Qui, potrai trovare centinaia di ristoranti che servono piatti tipici spagnoli e catalani. Non solo paella, dunque, perché Barcellona è famosa anche per le sue patatas bravas, anchoas, croquetas e mariscos. E se proprio non riesci a farti andar giù la cucina spagnola, non c’è nulla di cui preoccuparsi: Barcellona, dicevamo, è una città internazionale, e troverai sicuramente ottimi ristoranti italiani.

4. Lo sport

Se sei un’amante dell’antagonismo e delle attività motorie, sappi che la città è una delle più avanzate del Paese in quanto a strutture per attività sportive. Ci sono tantissimi stadi, palestre, campi e piste sia indoor che outdoor in cui esercitarsi e gareggiare in tantissime discipline diverse. Puoi registrarti come membro in tantissime palestre, piscine, club o qualsiasi sport tu voglia praticare. E ci sono anche tantissimi parchi per fare jogging oltre alle spiagge (dominate dai campi di beach volley), tra cui Parc de Ciudadella o Park Guell.

Sei un fan della bicicletta? Barcellona è una città bike-friendly e ci sono piste ciclabili praticamente su ogni strada. Se invece ami lo skateboard, ci sono tantissimi percorsi sparsi ovunque, dal centro alla periferia.

5. Il clima

Il clima mediterraneo è unico al mondo. A Barcellona c’è il sole quasi tutto l’anno e l’unico periodo di pioggia, tra novembre e febbraio, non crea nemmeno tanto dispiacere. A marzo trovi già i tavolini fuori ai bar e ad aprile è già tempo di prova costume. La temperatura media durante tutto l’anno è di 28 gradi.

6. Le spiagge

Erasmus a Barcellona non significa solo studio, ma anche godersi la città da cima a fondo, spiagge incluse. Non sarà improbabile trovare gruppi di studenti che si godono il sole dopo le lezioni. La spiaggia è per i giovani un luogo in cui si socializza e si stringono amicizie, e potresti essere sorpreso dal potenziale di questi incontri nel tuo futuro lavorativo. Si va in spiaggia dall’inizio di aprile fino ai primi di novembre, quindi ricordati di portare il costume in valigia!

7. I panorami

È impossibile contare quanti punti panoramici ci sono a Barcellona, e forse non riuscirai mai a scoprirli tutti, ma sappi che la città è piena di tesori nascosti, lontani dai turisti, in cui è possibile godere di viste mozzafiato che dominano la città, e non parliamo solo del Camp Nou o della Sagrada Familia.

8. L’essenza cosmopolita

La diversità culturale è sempre da considerarsi una ricchezza, e a Barcellona puoi toccarla con mano. Ogni anno la città attira milioni di persone da tutto il mondo, ed è ben preparata ad accoglierle tutte. Per questo motivo, non sarà difficile trovare qualcuno in grado di parlare italiano o inglese, oltre a tantissimi negozi, bar e ristoranti che testimoniano la presenza di queste minoranze nel tessuto sociale della città.

9. I trasporti

Barcellona deve la sua popolarità, tra le varie cose, anche alle sue connessioni eccellenti con le città limitrofe, col resto della Spagna e con aeroporti da tutti i continenti. Se viaggi dall’Italia puoi scegliere di arrivarci in aereo, in auto o in nave e sarebbe economico in ogni caso. Nel caso di un Erasmus a Barcellona, fra l’altro, potresti godere della compensazione delle spese di viaggio offerta dal programma e non spendere praticamente nulla.

10. La vita notturna

Capitale della Catalogna e della vita notturna spagnola. Sicuramente una delle destinazioni più popolari tra i giovani. Diciamoci la verità, Erasmus non significa solo studio e tirocinio, ma anche esplorare ciò che la città ospitante ha da offrire, e i locali più famosi della Spagna, con DJ che arrivano da ogni parte del mondo e l’atmosfera vibrante meritano di essere parte del pacchetto.

La tua esperienza in Erasmus a Barcellona

Sei mai stato a Barcellona per un Erasmus? Raccontaci la tua storia!

Sei un docente e vuoi organizzare un Erasmus a Barcellona per gli studenti della tua università? Contattaci subito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.